Google-LOGO-e1432226829104

Ci sono anche 9 progetti italiani, che in totale hanno ricevuto 2 milioni 100mila euro, tra destinatari del quinto round di finanziamenti della Digital News Initiative di Google, la partnership con diversi editori europei avviata nel 2015 per sostenere il giornalismo di alta qualità attraverso la tecnologia e l’innovazione. Nel complesso in questo round sono stati assegnati 21,2 milioni di euro per sostenere 98 progetti provenienti da 28 Paesi europei. Con queste nuove assegnazioni, il finanziamento complessivamente erogato dal 2015 a oggi arriva a un totale di 115,2 milioni di euro. Dei 9 progetti finanziati in Italia dal Fondo Dni di Google, 3 sono di grandi dimensioni, 2 di medie dimensioni e 4 sono prototipi. Tra i progetti di grandi dimensioni, la Digital Edition del Corriere della Sera su smartphone (Rcs MediaGroup); Royalty – Italia, messo a punto dal Sole 24 Ore, che punta a realizzare un prodotto editoriale premium per il lettore digitale; News Juice (Adnkronos SpA), un sistema di intelligenza artificiale e un motore semantico con un archivio di oltre 30 anni di notizie. I progetti di medie dimensioni finanziati da Google sono AI Anchor di Radio 24 (ancora del gruppo Sole 24 Ore), che punta a realizzare in modalità automatica contenuti audio di alta qualità che gli ascoltatori potranno ottenere tramite podcast personalizzati, e Aladin de La Sicilia (Domenico Sanfilippo Editore S.p.A), una rete che analizza documenti multimediali dell’archivio di giornali nella cloud. Infine, i prototipi: Aria (ARticle Infographic Assistant), di Sicilian Communication Srl, strumento che legge e interpreta un articolo e un comunicato stampa per creare automaticamente un’infografica (realizzato in collaborazione con l’università di Catania); Istmo Paywall (di Valerio Bassan), sistema di paywall che premia la fedeltà degli utenti e la loro interazione con i contenuti; Tici ((Tracking Italian Conflict of Interest) della Fondazione openpolis, un’infrastruttura che analizza e monitora le concentrazioni del potere in Italia; Good Morning Italia, piattaforma che fornisce rassegne stampa personalizzate su assistenti virtuali e speaker ‘intelligenti’.

Fonte: Ansa.

385 visite