ruffini

Un giornalista guiderà il Dicastero delle Comunicazioni del Vaticano. Papa Francesco ha nominato Prefetto Paolo Ruffini, direttore della tv dei vescovi e un passato dalla carta stampata alla radio, fino alla tv in Rai, La7 e infine quella dei vescovi. E’ la prima volta che un laico guida un dicastero vaticano. “Mi è capitato molte volte, nella vita – ha commentato a caldo lo stesso Ruffini -, di dover cambiare ruolo. Di dover ricominciare. Sempre in maniera non prevista. Ma questa è la più imprevista di tutte. Quella di Papa Francesco è stata una chiamata che mi ha sorpreso, che non mi aspettavo”. Ruffini prende il posto che era stato lasciato da monsignor Dario Viganò dopo la vicenda della lettera del Papa emerito Benedetto XVI. E’ il primo laico, sposato, che siederà accanto agli altri capi dicasteri, tra cardinali e arcivescovi, che fanno parte dello ‘staff’ operativo del pontefice. “È una nomina – ha commentato don Ivan Maffeis, sottosegretario e portavoce della Cei – che valorizza un professionista di primo piano, che ha contribuito in maniera decisiva a far crescere Tv2000 e il Circuito radiofonico InBlu; un amico stimato, che ha saputo far squadra, paziente e lungimirante”. Ruffini arriva dunque dalla televisione della Conferenza Episcopale Italiana. È nato a Palermo il 4 ottobre 1956; figlio del politico Attilio Ruffini e nipote del cardinale Ernesto Ruffini e del politico Enrico La Loggia, si è laureato in Giurisprudenza presso la Università di Roma La Sapienza; è giornalista professionista dal 1979. E’ sposato. Ha lavorato per Il Mattino, Il Messaggero, il Giornale Radio Rai, il Canale Gr Parlamento, Radio 1, Inblu Radio, Rai3, La 7, infine Tv2000 dove ha ricoperto il ruolo di direttore di rete. Con questa nomina Papa Francesco dà un altro segnale di profondo cambiamento: la scelta di un laico e di un professionista del settore conferma la volontà di modernizzare alcuni meccanismi interni alla Santa Sede e di condurre in porto quella riforma del settore che era stata avviata da mons. Viganò. Già per la direzione della sala stampa, Francesco aveva optato per due laici e due professionisti del settore, il direttore Greg Burke e la vicedirettrice Paloma Garcia Ovejero. Ora Ruffini si troverà ad affrontare la delicata fase di transizione dei media vaticani. Ma l’affetto dimostrato in queste ore dai suoi ex collaboratori della tv della Cei lascia intendere rispetto alle sue capacità umane oltre che professionali. “Caro direttore, il Cdr a nome di tutti i giornalisti di Tv2000 ti esprime le più vive congratulazioni per il nuovo incarico, che, siamo certi, affronterai con la passione e la professionalità di sempre. Ti abbracciamo affettuosamente”: è la nota tutt’altro che formale diffusa dai giornalisti dopo la nomina del loro, ormai ex, direttore.

Fonte: ANSA.

170 visite