stampa parlamentare

L’Associazione stampa parlamentare ha indetto la seconda edizione del Premio Roberto Landucci, rivolto ai giornalisti praticanti, allievi delle scuole di giornalismo riconosciute dall’Ordine dei giornalisti.

Di seguito il testo integrale.

ASSOCIAZIONE STAMPA PARLAMENTARE

Seconda edizione del Premio Roberto Landucci

BANDO DI CONCORSO

PER L’ASSEGNAZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO e DI UNO STAGE

Il Consiglio direttivo dell’Associazione stampa parlamentare indice la seconda edizione del Premio Roberto Landucci, teso a ricordare il collega prematuramente scomparso nel pieno della sua attività professionale. Il Premio consiste in una borsa di studio dell’importo di euro 3mila, che verrà consegnata nel corso del 2018.

Possono concorrere al Premio i giornalisti praticanti, allievi delle scuole di giornalismo riconosciute dall’Ordine dei giornalisti.

I candidati dovranno presentare una raccolta di articoli, non superiore a cinque, su temi di politica interna e/o europea, assieme a un progetto di approfondimento che sia centrato sullo stesso ambito tematico. E’ richiesta una ottima conoscenza della lingua inglese, parlata e scritta.

Il vincitore avrà la possibilità di svolgere uno stage presso la redazione romana dell’agenzia di stampa Reuters, con particolare attenzione alla informazione politico-parlamentare, nel periodo settembre-novembre del 2018.

Le domande di partecipazione – redatte in carta semplice e sottoscritte – dovranno essere inviate entro e non oltre il 31 marzo 2018 al presidente della Giuria, presso l’Associazione stampa parlamentare, Camera dei deputati, Palazzo Montecitorio, 00186 Roma, corredate da autocertificazione attestante l’identità anagrafica, la residenza, il recapito, due copie degli articoli e del curriculum vitae formativo-professionale. Tutto il materiale può essere inviato anche solo in formato digitale all’indirizzo di posta elettronica info@stampaparlamentare.it.

La Giuria valuterà in maniera insindacabile – per ciascun candidato – il curriculum, gli articoli presentati, il progetto di approfondimento, la conoscenza della lingua inglese e comunicherà al Consiglio direttivo dell’Asp il nome del vincitore con motivazione scritta, approvata a maggioranza dei suoi componenti.

La Giuria del Premio è composta da Anna Bredice, che la presiede, da 4 componenti del direttivo ASP indicati dallo stesso direttivo, dal responsabile della redazione romana di Reuters e dal collega Paolo Biondi. Per qualunque motivo uno dei componenti della Giuria rinunciasse o comunque non fosse in grado di assicurare la propria partecipazione, il Consiglio direttivo dell’Asp ne disporrà l’immediata sostituzione.

1.607 visite